Cooperativa Raccolto
contatti
home




affiliata alla Fondazione Mozarteum di Salisburgo




GIOVEDI’ 5 DICEMBRE 2013 ore 21.00
BASILICA DI SAN MARCO
Piazza San Marco, 2 MILANO


W. A. Mozart

Requiem in re min. KV 626
per Quattro soli, coro, orchestra e organo
nella forma tradizionale completata da Franz Xaver Sussmayr

ORCHESTRA DELL’ASSOCIAZIONE MOZART ITALIA DI MILANO
CORO “CANTICUM NOVUM”


Solisti:
ANNA CHIERICHETTI Soprano
GABRIELLA SBORGI Mezzo soprano
RICCARDO BOTTA Tenore
VAHAN HARUTYUNYAN Basso

Maestro del Coro
ERINA GAMBARINI

Direttore
ALDO BERNARDI


In collaborazione con:
Curia Arcivescovile di Milano
Comune di Milano
Provincia di Milano
Cantori Professionisti d’Italia
Internationale Stiftung Mozarteum-Salzburg

Info e prenotazioni:
via Aosta, 13 – 20155 Milano Tel/Fax. +39 02 342925
associazionemozartitaliamilano@yahoo.it





Il maestro ALDO BERNARDI, nominato Presidente e Direttore Artistico dell’Associazione Mozart Italia-Milano, annuncia la
costituzione di un Gruppo di studio per favorire e supportare il progetto del Maestro Claudio Abbado per l’istituzione in Italia di una “Rete Nazionale delle Orchestre Giovanili ed Infantili”, secondo il modello del venezuelano José Antonio Abreu:
“Un’orchestra e un coro in ogni città italiana”.

Barbara Krafft, "Wolfgang Amadeus Mozart" (1819).




Dal Corriere della Sera del 12 novembre 2010
MOZART A MILANO RIPARTE DA ABREU
“La musica può cambiare il futuro dei giovani nel nostro Paese”. Con questo slogan il maestro Aldo Bernardi ha accolto con gioia la sua nomina all’unanimità da parte
del direttivo e dell’assemblea generale del 27 ottobre u.s. a Presidente e Direttore artistico dell’Associazione Mozart Italia-Milano gemellata con il Mozarteum di
Parte dunque da Mozart e da Milano la volontà di dare nuovi stimoli di riconoscimento sociale ai bambini e ai ragazzi di tutta Italia; un progetto che vede nomi celebri affiancare Bernardi in un lavoro educativo, che è già una realtà in altre parti del mondo. “Una scelta di cultura per riscattare se stessi e convogliare forza e talento nella comunità di un’orchestra che sia un’alternativa al disfacimento morale della società contemporanea-sottolinea il maestro Bernardi-. Che elevi spiritualmente e cognitivamente i giovani a discapito della dilagante noncuranza e mancanza di valori e interesse nei confronti del mondo e della vita”. La volontà innovatrice e la spinta intellettiva, che stanno alla base dell’AMI milanese, trovano un naturale specchio nei suoi comitati scientifici all’interno dei quali collaborano compositori, concertisti, musicologi, artisti visivi, letterati, poeti, drammaturghi, filosofi, pedagoghi e teologi, nell’intima convinzione dell’assoluta necessità del dialogo tra le arti. Dopo un lungo periodo di inattività, oggi sotto la presidenza e direzione artistica di Bernardi, già responsabile della programmazione artistica dal 1994 al 2000 e in accordo con il Mozarteum di Salisburgo, l’AMI-Milano affiancherà alla produzione concertistica delle opere di Mozart convegni, conferenze e incontri con e per i giovani.

Dalla prossima Stagione 2011/2012 - e almeno inizialmente per il quinquennio 2011/2015 - il maestro intende proporre, infatti, anche due grandi “filoni”, che porteranno l’Associazione ad ambiziosi traguardi artistico-culturali, aprendo così l’attività alla Mitteleuropa, culla naturale di Mozart prima che di tutti noi. Il primo macro progetto consisterà nella prosecuzione “ad libitum” dell’ultima Stagione programmata ed effettuata dall’AMI-Milano sotto la guida dello stesso Bernardi, vale a dire “W. A. Mozart: l’Opera Omnia della Produzione Cameristica”, che prevede appunto l’esecuzione integrale dell’Opera Omnia Cameristica del compositore austriaco principiata nella Stagione 1999-2000 dall’AMI-Milano, in collaborazione con la Regione Lombardia, la Provincia di Milano, il Conservatorio “G. Verdi” di Milano, la Scuola Musicale di Fiesole e l’Accademia Chigiana di Siena, oltre che con il Mozarteum di Salisburgo. Il secondo offrirà “W. A. Mozart: L’Opera Omnia della Produzione Sacra”, da effettuarsi in prima battuta preferibilmente nelle basiliche di S. Ambrogio e S. Marco in Milano, ma anche da coprodurre e replicare in tutte le principali Chiese della Lombardia. Repliche saranno programmate nelle principali Chiese di tutte le città dov’è presente e attiva una filiale dell’Associazione Mozart Italia (dalla “Casa madre” di Rovereto, sede nazionale dell’Associazione Mozart Italia, ad Assisi, Bologna, Brescia, Cagliari, Caserta, Firenze, Genova, Napoli, Roma, Savona, Schio, Sessa Aurunca, Torino, Udine, Verona, Venezia, Tokyo).
Il Direttore artistico, infine, spiega che alla produzione cameristica e sacra di Mozart verranno affiancati brani sia di compositori a lui coevi sia successivi, facendo pure eseguire brani espressamente composti da autori viventi, che “nello spirito e nel cuore, prima ancora che nel loro Segno musicale, condividano lo Spirito e la Luce del divin salisburghese”.

Milano, 28 ottobre 2010

Prof. Rosario Nucifora
Segretario Generale
dell’Associazione Mozart Italia-Milano
 


Associazione Mozart Italia - Milano

Via Aosta, 13 – 20155 Milano Tel/Fax. +39-02-342925
E-mail: associazionemozartitaliamilano@yahoo.it



Cooperativa Raccolto