Daniele Oppi

Paisatges de l'ànima
Paesaggi dell'animo 2


FORMATO 23X 23,5
PAGINE 48
ILLUSTRAZIONI 22 dipinti a colori
Copertina su carta "acquerello" da 350 gr.
Interno patinata opaca 150 gr.
Cucitura a filo refe

PREZZO euro 25,00

Acquista




PROFILO DEL LIBRO:
CATALOGO D'ARTE



Dalla presentazione di Rossana Bossaglia:

Un vero artista è sempre sé stesso, riconoscibile come tale; ma nel contempo sempre in evoluzione, non mai ripetitivo, e capace di arricchirsi con nuove esperienze. (...)
La figurazione è riconoscibile nel senso che ogni sua opera sembra narrare uno specifico evento; addirittura un episodio romanzesco, il quale documenta un continuo impeto fantastico in collegamento con quello che lo precede e quello che lo segue. Ma la formula stilistica è permeata delle emozionanti -ed emozionate- esperienze proprie delle scuole che si sono succedute nell’arco dell'ultimo secolo; una formula la quale va oltre ogni definizione di tipo narrativo. E qui interviene la passione per una ricerca stilistica ricca di variazioni dinamiche, seguendo la quale nel percorso degli anni ci rendiamo conto di quanto l’artista sia in grado di modificare via via la propria fisionomia espressiva, pur rimanendo sempre sé stesso.
La raccolta qui presentata riguarda una parte dell’ultima produzione di Oppi, non dunque quella formativa: a partire da qualche esemplare degli anni Ottanta, ma soprattutto dal 1990, sino allo sbocco del nuovo secolo; le ultime opere che si espongono qui sono del 2005 e risultano incompiute. (...)



Dal testo in catalano di Joan Pasqual:

(...) Al llarg d’aquesta relació artística i personal vàrem descobrir en Daniele Oppi a un artista de ment creativa i extraordinària, amb una obra intensa, profunda, plena de missatges que ens va absorbir i ens va captivar, tant per la seva personalitat com per la seva qualitat humana, en veure en ell a una persona coherent i compromesa amb l’art i la societat i arrelat als seus principis, a la recerca de la seva Itaca.
Lliure pensador i intel·lectual va establir la seva tangent, davant la ignorància oficial, en aquest teatre de la representació de la vida, donant cops de cultura amb una dialèctica de seny i rauxa, veient el món a través dels seus quadres.

Estudiós i amic de Catalunya i de la nostra cultura, va acollir a artistes catalans a la seu de “Raccolto”. Es va relacionar amb l’Abat Escarré i gent compromesa en defensar les llibertats.

Amb l’exposició “Paisatges de l’ànima” al Museu de Premià de Dalt, els artistes Catalans, amb admiració i respecte volem agrair l’interès que ha tingut per nosaltres i per la nostra cultura.
Fins sempre, amic nostre.



NOTA BIOGRAFICA:
Daniele Oppi (Milano 1932 - Cascina Guado 2006)
Artista fondamentale del secondo ‘900, ricercatore creativo nel campo della comunicazione, si dedicò fin dalla giovinezza al rapporto fra gli studi umanistici e la scienza e tra esistenzialità e progetto utopico. Ha dipinto con rispetto unito a scetticismo riguardo all’impostazione del mercato delle opere d’arte e alle consuetudini generate dalla mercificazione invalsa nel secolo scorso. Oltre a dipingere, ha sempre lavorato per l’innovazione e la riconciliazione tra creatività e società (ove è possibile, ha vissuto per dipingere e non dipinto per vivere).
Ha esposto, invitato, in molte parti d’Europa, Americhe e Asia.
Sue opere sono state acquisite da musei e collezionisti privati di tutto il mondo.

richiesta informazioni