Alla Garibaldina
Vignette, disegni e illustrazioni di Autori contemporanei


CURATORE
Claudio A. Colombo

FORMATO 21X23,5 cm.
PAGINE 48
ILLUSTRAZIONI 55 a colori
Carta patinata opaca 150 gr.
con copertina in Acquerello 350 gr.

Acquista




PROFILO DEL LIBRO:
CATALOGO MOSTRA ITINERANTE


Tavole di:

Ferruccio Alessandri
Dino Aloi
Altan
Gianni Audisio
Giovanni Beduschi
Bruno Bozzetto
Massimo Bucchi
Athos Careghi
Ernesto Cattoni
Cersosimo&Clac
Alfredo Chiappori
Gianni Chiostri
Mariano Congiu
Lido Contemori
Milko Dalla Battista
Giorgio Forattini
Emilio Giannelli
Giuliano
Emilio Isca
Dario Mairano
Danilo Maramotti
Valerio Marini
Claudio Mellana
Grazia Nidasio
Danilo Paparelli
Ugo Sajini
Fabio Sironi
Carlo Squillante
Sergio Staino


Dipinti, grafica e illustrazioni di:

Anna Brandoli
Renzo Calegari
Silvano Campeggi
Stefano Casini
Flavio Costantini
Gastone Mencherini
Remo Pasetto
Nani Tedeschi
Sergio Toppi
Manlio Truscia
Antonietta Viganone



Dalla presentazione di Arturo Colombo:

(...) In occasione dei duecento anni dalla nascita dell’Eroe dei Due Mondi, per offrire un contributo nè usuale, nè retoricamente celebrativo, abbiamo scelto come Società Umanitaria – legata per lunga e coerente tradizione a valorizzare i protagonisti della nostra storia, antica e recente – di promuovere, con il patrocinio dell’apposito Comitato nazionale per le celebrazioni del Bicentenario, insieme alla Fondazione Riccardo Bauer (non immemori di un suo impegnativo scritto dedicato a spiegare “Garibaldi guerrigliero pacifista”), una singolare esposizione dal titolo volutamente minimalista, “Alla Garibaldina”, di cui questo catalogo offre una panoramica delle tavole esposte nella sede milanese nel novembre del 2007 (in coincidenza con altre due iniziative: il convegno sul tema “Libertà e solidarietà: la lezione di Garibaldi”, promosso in coordinamento con il Grande Oriente d’Italia e il Collegio Circondariale dei Maestri Venerabili della Lombardia, e la “prima” del documentario “Garibaldi oltre il mito”, per la regia di Angelo Bonfadini).
Come, del resto, risulta bene anche dalle illustrazioni che vivacizzano queste pagine, la mostra ha visto così affiancarsi in una concordia discors, involontaria ma molto feconda, una serie originale di “ritratti, caricature e vignette”, dove ogni autore ha saputo liberamente riproporre un episodio, un aspetto, un momento di Garibaldi, sia ricollocandolo storicamente nel pieno delle lotte del suo tempo, sia facendone un personalissimo pretesto per offrirci qualche immagine succosamente ironica, o scanzonata, o addirittura dissacrante: magari attraverso il segno espressivo di un gesto imprevedibile, o la forza di una singola “battuta” dirompente.
Basta soffermarsi su alcuni nomi, fra i più noti e autorevoli – da Giannelli a Altan, da Bucchi a Giuliano, da Forattini a Bozzetto, a Staino – per verificare l’incisiva capacità di porre in evidenza, attraverso ciascuna delle loro tavole, l’esplicito richiamo a Garibaldi, sapendone subito “attualizzare” efficacemente l’esempio, o il messaggio, o la lezione, così da strappare un sorriso immediato, che però nasconde anche una chiara valenza civile, quasi un implicito ammonimento etico-politico. (...)
 
Arturo Colombo (2008)

richiesta informazioni