Sensi soprannaturali

La ricerca della bellezza divina nell'opera di Cristina Campo


Roberto Furlan

FORMATO 12 X 20 cm. Doppia copertina
PAGINE 492
ILLUSTRAZIONI no
CODICE ISBN 978-88-87724-74-5
Euro 22,00

Ordina il libro con il 20% di sconto





PROFILO DEL LIBRO:
SAGGIO
su Cristina Campo

Dalla prefazione di Maria Bettetini

Scoloriscono, accanto alle scarse pagine, i profluvi di altri "poeti" del suo secolo.
(…) Uno "scalpellino", si definisce Roberto Furlan, con metafora rinascimentale. Il suo lavoro è di tutto rispetto, scandaglia la poesia di Cristina Campo cercando di evitare gli stereotipi e soprattutto di barare, scrivendo in modo elusivo di chi dell’elusione ha fatto un'arte. Questo libro si doveva infatti intitolare "Contro Cristina Campo", contro quelle modalità sospirose e allusive di certa scrittura intorno a Cristina Campo e ai suoi amici. Furlan non è tipo da allusioni: la sua intelligenza pulita, l’onestà di una ricerca che trova molto più di quanto infine dica, la caparbietà che ha superato tante fatiche e tante notti, tutto questo ha prodotto un lavoro che non ha precedenti, uno studio su Cristina Campo che non fa il verso a Cristina Campo. Imperdonabile, direbbe lei, ed è il miglior complimento che ci si potrebbe attendere da Vittoria Guerrini. O Puccio Quaratesi. O Cristina Campo, sì insomma lei.